APPROFONDIMENTI

suggerimenti e tecniche per la sopravvivenza

Misurare e indossare uno zaino

Avere uno zaino su misura può fare o disfare un viaggio e la tua schiena!
Visto che i viaggi con lo zaino in spalla possono essere lunghi e impegnativi, vogliamo renderli il più confortevoli e minor dolorosi possibile. Per fare un viaggio gradevole e mantenere la tua schiena felice è necessario avere uno zaino che sia della corretta misura per te e che sia regolato in modo appropriato. Quindi, prima di comprare uno zaino, prendi le misure del tuo corpo per capire quale sia adatto a te. Una volta che hai le misure, si possono fare ulteriori regolazioni in modo che si adatti perfettamente al tuo corpo.

Lunghezza del torso
Contrariamente a quello che si pensa normalmente, trovare la misura giusta dello zaino non ha che fare con l’altezza, bensì con la lunghezza del torso. Tale lunghezza si misura a partire dalle spalle fino al principio delle ossa dei fianchi. Fatti aiutare da un amico per prendere al meglio le misure, seguendo questi passi:

Inclina la testa in avanti per riuscire a collocare più facilmente la settima vertebra cervicale; si tratta di quell’osso che protrude maggiormente dalla spina dorsale. Partendo da questo punto, utilizzando un metro tipo da sartoria, misurare lungo la spina dorsale fino alla cresta iliaca. Per trovare il punto esatto, fai scorrere le dita sui fianchi, dopo il termine della cassa toracica: le prime ossa che si incontrano sono le ossa dei fianchi. Posizionando le mani sopra di esse con i pollici rivolti all’indietro: il punto in cui si incontra l’asse della cresta iliaca e la spina dorsale è l’altro estremo della nostra misurazione del tronco.

La tabella sottostante riporta le misure degli zaini in relazione alla lunghezza del trono.

Extra Small: fino a 39 cm
Small: 40-45 cm
Medium/Regular: 46-50 cm
Large: dai 51 cm in su

È da tenere conto che, comunque, ogni misura può essere leggermente adattabile a torsi un po’ più grandi o un po’ più piccoli.

Determinare la misura dei fianchi
Alcuni zaini hanno l’opzione di intercambiare la cintura pelvica e in questo caso è una buona idea conoscere la propria misura.

Avvolgi un metro flessibile intorno ai fianchi, sull’apice delle creste iliache. Una cintura pelvica che aderisca alla perfezione dovrebbe avere al suo centro la linea delle creste.

Small: 56-69 cm
Medium: 70-87 cm
Large: 88-100 cm
Extra Large: 101-114 cm

In ogni caso, la maggior parte delle cinture può essere regolata per adattarsi ad un vasto range di misure, quindi assicurarsi che la cintura sui fianchi sia comoda è sufficiente.

Altre caratteristiche chiave di uno zaino
Supporto (busto e struttura):
Normalmente, vengono usati uno o due busti si alluminio per traferire il peso del carico alla cintura/alle anche. I busti sono normalmente delle sbarre o delle bacchette; alcuni oggigiorno presentano un design tubolare per ridurre il loro peso. Altri zaini hanno una struttura in plastica dura, l’HDPE (polietilene ad alta densità) per suppertare il carico. Questo strato sottile previene inoltre che oggetti all’interno dello zaino puntino fastidiosamente o dolorosamente alla schiena. Vari zaini oggioffrono anche una combinazione di barre e struttura.

Sistema di sospensione:
questo si riferisce al sistema di supporto del peso garantito dalle cinghie delle spalle, dello sterno, quelle che sollevano il peso e quelle di stabilizzazione. Gli zaini offrono Sospensioni sia fisse che adattabili.
Le sospensioni adattabili ti permettono di indossare lo zaino al meglio, secondo la lunghezza del tuo torso.

Sistema di ventilazione:
zaini con struttura interna mantiene in tutto adiacente al corpo, impedendo all’aria di circolare e aumentando la sudorazione sulla schiena. Dall’altro lato troviamo gli zaini con strutture esterna, i quali garantiscono maggiore circolazione dell’aria. Molti zaini, oggigiorno, presentano un sistema di ventilazione per correggere questo problema che include una rete tensionata e sospesa che crea uno spazio permanente per l’aria tra la tu schiena e lo zaino. Altri modelli, invece, presentano un design a canali per avere un effetto rinfrescante simile e una migliorata respirabilità.

Corpo dello zaino
Il materiale usato negli zaini cercano un equilibrio tra resistenza e peso. Tessuti come Nylon e Cordura hanno buona resistenza all’abrasione e sono resistenti all’acqua. La Cordura è più dura e resistente e un po’ più pesante. Per viaggiatori ultra-light, sono disponibili dei nuovi materiali come nylon rivestito di silicone, il quale fa risparmiare del peso ma un po’ a discapito della resistenza.

Copertura superiore
La tasca sulla sommità dello zaino offre dello spazio ulteriore. Alcuni sono separabili per fungere anche da zainetto da gita giornaliera dal campo base.

Scompartimento acqua
Molti zaini hanno uno scompartimento designato a contenere la riserva di acqua, più un’apertura su entrambi i lati per la fuoriuscita del tubo per sorseggiare. I serbatoi sono solitamente venduti separatamente. Altri zaini presentano delle retine elasticizzate sui lati per contenere le bottiglie d’acqua.

Cintura delle anche
Questa dovrebbe stare a cavalcioni della cresta iliaca-le due ossa prominenti sul fronte delle anche. Quando valutate la cintura alle anche, prendete in grande considerazione il comfort e l’adattabilità. Alcuni zaini offrono cinture intercambiabili. Molte presentano delle tasche per riporre oggetti che servono alla mano.

Ulteriori cinghie di supporto
La maggior parte degli zaini aiutano a mantenere il carico vicino al corpo utilizzando cinghie per sollevare il peso. Si trovano subito sotto alle spalle (vicino alle clavicole) e formano un angolo di 45 gradi con lo zaino. Sono comuni, e fondamentali, anche le cinghie allo sterno che si assicurano incrociandosi sul petto; aiutano a supportare il carico e permettono alle braccia di dondolare liberamente.

Punti di attaccamento
Ti consentono di attaccare oggetti all’esterno dello zaino se necessario. Gli scalatori e gli escursionisti dovrebbero ricercare gli anelli per la piccozza, le daisy chain ( una catena di piccoli anelli dove poter appendere attrezzatura) e le tasche per i ramponi. Ci sono tasche per pale da neve o per altri oggetti, che si assicurano dietro il tuo zaino; sono utili anche per appendere ad asciugare indumenti bagnati. Tutti questi piccoli extra, aggiungono ovviamente del peso allo zaino.

Copertura antipioggia
Gli interni degli zaini sono impermeabili, nonostante ciò, durante un temporale, è possibile che dell’acqua riesca a penetrare attraverso cerniere e fessure. Puoi utilizzare semplicemente un sacco da pattumiera, ma molti zaini hanno una copertura antipioggia per proteggere lo zaino dalle intemperie e anche impedire all’attrezzatura di impigliarsi nella vegetazione.

Come sollevare uno zaino.
Sollevare uno zaino e porlo sulle spalle nel modo appropriato previene infortuni alla schiena- sicuramente qualcosa che non vuoi che succeda prima o durante un viaggio zaino in spalla o un’escursione.

Prima di sollevare lo zaino, prendi una posizione stabile a gambe larghe e piega le ginocchia. Solleva lo zaino appoggiandolo su un ginocchio, inserisci la prima spalla e fallo scivolare lentamente sulla schiena. Indossa il secondo spallaccio. Assicura la cinghia alle anche e poi anche le altre, in modo da togliere la maggior parte del peso dalle spalle.

Regolare lo zaino
Ora sai come misurare e indossare uno zaino. Tuttavia, può essere che ancora non sia regolato nel modo adeguato al tuo corpo. I passi che seguono sono relativi a regolare lo zaino già pieno e pronto per intraprendere il viaggio, in modo che sia un tutt’uno con il tuo corpo.

Prima di cominciare, assicurati che tutte le cinture e le cinghie siano allentate. Ricorda, la comodità non è soltanto un lusso quando si fa backpacking. Se lo zaino non è indossato correttamente può provocare infortuni.

Passo1: cintura alle anche
Dopo aver indossato lo zaino come da istruzioni sopra, chiudi la cintura sulle anche in modo che le avvolga e stringi le cinghie. Dovresti poter lasciare 2.5 cm circa di margine su entrambi i lati della fibbia. Se risulta ancora troppo allentata, dovresti provare uno zaino diverso o un’altra cintura (se intercambiabile). Lo scopo è quello di avere l’80-90 % del peso dello zaino sulle anche.

Passo2: spallacci
Stringi le cinghi attorno alle spalle in modo da avere lo zaino ben aderente al tuo corpo. Gli spallacci servono solamente a tenere lo zaino al corpo e non per sostenerne il peso.

Passo3: cinghie solleva-peso
Le cinghie per sollevare il peso del tuo zaino si trovano giusto sopra le clavicole e collegano la sommità dello zaino con gli spallacci. Tira delicatamente queste cinghie per eliminare ulteriore peso dalle spalle.

Passo4: cinghie allo sterno
si trovano all’altezza del petto e servono a far sì che gli spallacci non scivolino verso l’esterno, garantendo alle braccia libertà di movimento. Assicurale ad un’altezza comoda attraverso il petto in modo che tirino gli spallacci verso l’interno.

Passo5: cinghie stabilizzatrici
Se il tuo zaino le possiede, si trovano sul fondo, vicino alla cintura delle anche. Tira le cinghie verso l tuo corpo per assicurare e stabilizzare il carico.

Il tuo zaino è ora regolato in modo ottimale!

Capacità dello zaino
Prima di caricare lo zaino con tutta l’attrezzatura necessaria, assicurati di avere lo zaino di dimensioni sufficienti per quanto hai intenzione di portare con te. In breve, bisogna trovare il giusto equilibrio tra eliminare il peso in eccesso e permettersi qualche lusso per il comfort. Le nuove e più leggere attrezzature aiutano sicuramente a mantenere basso il peso e le dimensioni. Inoltre, adatta l’attrezzatura alla durata del viaggio: per un viaggio breve avrai bisogno sicuramente di meno attrezzatura come per esempio vestiario e cibo.

Quando acquisti uno zaino, assicurati di selezionarne uno con capacità e volume appropriati alla situazione che affronterai. Pensa alla durata e alla stagione in cui intraprenderai il viaggio come fattori determinanti nella scelta della capacità di uno zaino piuttosto che di un altro.

 

Distribuzione del peso all’interno dello zaino
Distribuendo il peso in un modo specifico, si avrà maggiore comodità, stabilità e comfort.

Non mettere a caso l’attrezzatura all’interno dello zaino…segui queste utili linee guida.

Zaini con struttura interna: sono oggi diventati quelli più standard. Quando si è sul sentiero, questo tipo di zaino va caricato in modo che gli oggetti più pesanti siano posti al centro dello zaino e tra le spalle, più vicino alla schiena. In questo modo il peso si scarica sulle anche. Quando, invece, si è fuori sentiero, tali oggetti vanno post più in basso, vicino alle anche, in modo da abbassare il centro di gravità e stabilizzarti meglio su terreni impervi.
Zaini con struttura esterna: sono ancora usati, ma meno comuni degli altri. Sono raccomandati solo per escursioni su sentiero. Gli oggetti più pesanti devono essere posti in alto e vicino alla schiena per poter centrare il peso dello zaino al di sopra delle anche e aiutarti a stare più dritto.

Consigli Utili
Per una massima stabilità, carica il tuo zaino in modo da avere la maggior parte del peso vicino alla schiena, quindi al corpo, e al centro dello zaino. Oggetti di medio-peso devono essere posti verso l’alto e quelli più leggeri, come il sacco a pelo, sul fondo.

Qualunque struttura tu scelga, gli oggetti di peso medio (filtri dell’acqua, kit di primo soccorso, fornelletto…) devono essere posti al centro e lontano dalla schiena. Gli oggetti più leggeri (sacco a pelo, vestiti, varie ed eventuali) vanno posizionati in fondo.

Fai attenzione a non sovraccaricare lo zaino e di conseguenza il tuo corpo. Uno zaino carico non dovrebbe superare il 25-30% del tuo peso del corpo ideale.

Si tratta di linee guida generali, infatti, alcuni backpackers con esperienza riescono a trasportare più peso. Chi è invece alle prime armi e persone meno in forma dovrebbero cominciare con poco peso.

Come affardellare lo zaino
Mentre molti buttano tutto all’interno dello zaino senza un minimo di organizzazione il giorno prima del viaggio, c’è un metodo per affardellare lo zaino in modo che l’esperienza non sia guastata dalla sua scomodità.

Imparare a organizzare l’attrezzatura in modo appropriato prima di caricare lo zaino eviterà dimenticanze ed eliminerà gli eccessi. Inoltre, affardellare in modo efficace garantisce comodità e stabilità.

Disponi su un piano tutto il tuo equipaggiamento in modo da organizzarlo al meglio. È il modo migliore per fare il check della completezza del tuo equipaggiamento e dividerlo per peso. Può essere una buona idea porre oggetti con scopo simile (es. stoviglie, gavette ecc) insieme in una sacca chiudibile. È buona norma anche porre cibo e liquidi all’interno di sacchetti per prevenire il gocciolamento.

Mentre carichi lo zaino ricordati di seguire le linee guida circa la distribuzione dei pesi.

Alcuni oggetti come GPS, repellente per insetti, snacks, vestiti antipioggia, o frontalino devono essere in ogni momento a portata di mano per poterli raggiungere in breve tempo al momento del bisogno. Per questo possono essere posti in tasche frontali, sulla tasca sommitale, o in alto nel corpo centrale dello zaino.

Dopo aver posto tutto il tuo equipaggiamento nello zaino, assicura il tutto stringendo le cinghie di compressione in modo che non ci sia spostamento di oggetti e di peso durante l’escursione.

Appendere equipaggiamento all’esterno
Se hai scelto la dimensione giusta del tuo zaino e lo hai affardellato in modo appropriato, non dovresti avere la necessità di appendere nulla all’esterno.
È bene cercare di evitare di farlo in quanto oggetti che penzolano dallo zaino possono influenzare la tua stabilità e possono impigliarsi lungo il sentiero. Tuttavia qualche volta può essere necessario a causa di spazio limitato o di oggetti di dimensioni strane.

Le racchette da trekking possono essere attaccate verticalmente all’esterno dello zaino da entrambi i lati stretti dalle cinghie di compressione e fissati sul fondo con le tasche a rete per le bottiglie d’acqua, se presenti. Anche i pali per la tenda possono essere fissati allo stesso modo.

Oggetti ingombranti come la tenda, il materassino per dormire, o il sacco a pelo (anche se molti zaini presentano compartimenti speciali per quest’ultimo) possono essere fissati in cima o sul fondo dello zaino, orizzontalmente. Ricordati solo che, se stai per intraprendere un’escursione su sentiero, gli oggetti più pesanti verranno messi in cima.